Crea sito
Skip to Content
Feed/RSS

E-mail   

Pirenoforo

Il pirenoforo è il corpo cellulare dei neuroni. È di grandi dimensioni perché deve provvedere alle attività metaboliche del prolungamento assonico che è privo di capacità di sintesi proteica. Il pirenoforo può assumere varie forme: stellata o poligonale nei neuroni di moto; piramidale nelle cellule piramidali della corteccia cerebrale; piriforme nelle cellule di Purkinje del cervelletto; sferica nelle cellule dei gangli sensitivi.
Il nucleo è voluminoso, chiaro, sferico od ovoidale, ed è di solito disposto al centro del corpo cellulare. La cromatina è finemente dispersa sottoforma di granuli o masserelle molto fini o di filamenti ed è quindi poco visibile al microscopio ottico. Nei preparati colorati con coloranti basici il nucleo appare vuoto ed è comunemente descritto come “vescicoloso”. Questo aspetto della cromatina corrisponde alla definizione di eucromatina (o cromatina attiva) ed attesta l’elevata attività genetica della cellula nervosa.
Il nucleolo, per lo più unico, è molto voluminoso ed intensamente basofilo; questo è un altro elemento che sta ad indicare un’elevata attività di sintesi proteica della cellula. Nel sesso femminile è bene evidente la cromatina sessuale, che appare come un piccolo corpo denso alla periferia del nucleo.
Il pericario è formato da una matrice citoplasmatica (o neuroplasma) omogenea o finemente granulare nella quale sono contenuti i comuni organuli e due componenti che caratterizzano la cellula nervosa: corpi di Nissl e neurofibrille.
I mitocondri sono numerosi, hanno forma allungata e sono presenti anche nei prolungamenti, aumentando notevolmente di numero in corrispondenza della terminazione dell’assone. Le creste mitocondriali sono spesso orientate parallelamente all’asse dell’organulo, anziché trasversalmente come nei mitocondri della maggior parte degli altri tipi cellulari.
Il complesso di Golgi assume un’estensione considerevole. Occupa di solito una posizione perinucleare, formando un anello completo attorno al nucleo. Può essere messo bene in evidenza con i metodi di impregnazione argentica o con acido osmico che rivelano un reticolo di fibre grossolane ed ondulate disposte attorno al nucleo.
I centrioli sono quasi sempre presenti in coppia. Poiché nell’individuo adulto i neuroni non si dividono, il centriolo rappresenta solo un centro di organizzazione dei microtubuli.
Nel corpo cellulare sono presenti, infine, lisosomi, corpi multivescicolari (a funzione ignota), gocce lipidiche e granuli di pigmento. I granuli di melanina sono presenti soprattutto nei neuroni della sostanza nera del mesencefalo e del locus coeruleus. Più diffusi, invece, sono i depositi di un pigmento bruno-dorato noto come lipofuscina.

Lipofuscina

Pirenoforo

Il sito ti è utile? Allora votalo!
Non ti costa nulla ma aiuti a mantenerlo in vita.
Grazie.



book | about seo